Dott. Livio Leo
Specialista in Ginecologia & Ostetrica

Isterectomia Biclamp


In Italia una donna su otto viene sottoposta ad isterectomia prima dei 60 anni ma solo nel 33% l'accesso scelto è quello vaginale, nonostante i vantaggi in termini di riduzione dei costi, dell'ospedalizzazione, delle complicanze e della morbilità postoperatoria. La via vaginale permette di non avere cicatrici sull’addome e se eseguita con le nuove tecniche può avere vantaggi legati a una precoce dimissione ed ad una buon controllo del dolore post operatorio.
Il BiClamp è una speciale pinza esempio dell'applicazione delle correnti bipolari nella chirurgia. Si associa l’analgesia multimodale, ovvero un'associazione tra una blanda anestesia generale ed il blocco periferico del nervo pudendo e dell'innervazione paracervicale o l’ anestesia spinale . Sono in grado di offrire tale tecnica che permette l’ingresso in reparto la mattina stessa dell’intervento con la dimissione al massimo dopo 2 giorni di degenza.